Abbasso, Abboccare, Abisso

ABBASSO
1.
Da sormonti già compiuti vedo le stelle Abbasso./ Sono immerse in un baratro di tempo.

ABBOCCARE
1.
Abboccando a briciole il presente,/ passa la vita.

2.
Ci manteniamo nel presente con Boccate di presente,/ come il corpo con respiri rimane dentro il cielo.

3.
Abboccando il presente si rimane a questo livello,/ e la vita così è un continuo Abboccamento./ E si getta all’indietro ciò che accade./ L’accaduto è la deiezione e il suo accumulo il mondo./ Anche queste parole che sto annottando vengono così gettate e ammucchiate./ E io monto sempre su un deposito:/ sul sentiero che si snoda verso la vetta,/ e sul mio corpo che mi porta in cima.

4.
L’intero universo che mi appare è il tutto già gettato, (non sta sopra né davanti),/ e se un giorno si dovesse navigare fra le stelle e le galassie,/ sarà solo un viaggio nel passato.

5.
Ed io sono stato uno strano messaggero nei domini già conclusi del passato.

6.
E di questo viaggio io porto nel presente/ le ricchezze raccolte nelle lontane terre./ E molte di esse hanno già il nome e sono state ordinate e misurate,/ e dovrei fare così con tutte quante./ Il Vocabolario è il luogo dei nomi, della raccolta e della sistemazione.

ABISSO
1.
Non l’ho certamente superato/ io così pesante – c’è un ponte da gettare –,/ ma l’ha varcato il cuore.
1a.
Io so che non c’è nulla là fuori senza la vita./ Senza di essa tutto precipita e si perde nell’Abisso.
1b.
È superabile l’Abisso della morte./ Già nei modi della natura lo si può attraversare/ riducendosi a seme/ e percorrendo il cammino oscuro che si trova nella donna,/ fino all’uscita nella mente./ In questo caso però, normalmente e pressoché generalmente,/ non si ricorda da dove si viene, quel che siamo stati, e dove si va,/ perché non è sentiero che compie ad occhi aperti.
1c.
L’Abisso è la metà di te che non conosci/ e precipiti in te se non la trovi.
1d.
Per ricordare la vita precedente/ e quelle ancora più lontane/ è necessario superare l’Abisso della morte/ ad un livello alto:/ quello della conoscenza/ sviluppata dall’Occidente/ in più di venticinque secoli/ della sua storia.

2d.
Superare l’Abisso della morte/ nel modo della conoscenza/ vale a dire ad occhi aperti e mente sveglia/ è forse la prima volta che accade,/ anche se non è la prima volta/ che viene varcato in altri modi.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: