8. Cronache dall’eterno ritorno dell’uguale

Invito

Chi raccoglierà dal mondo della cultura la “variazione utile” che stiamo inserendo? Suvvia giovani ardimentosi, fatevi avanti! L’Occidente è finito come civiltà che avanza e conquista; sopravvive soltanto nelle leggi e strutture che si è dato in venticinque secoli di cammino e sviluppo, specialmente la tecnica, dove giace cieco e immemore. Ma c’è da raccogliere l’eredità, l’essenza della sua Storia. Si chiama Eterno ritorno dell’uguale la variazione utile e si tratta di passare dal circolo delle apparenze dove si è aspetto transitorio e vario e così ci vediamo e siamo visti, al Centro immobile ed immutabile da cui tutto il giro si dispiega.
Se conosci la strada che porta in Centro, conosci anche quella del ritorno: eterno ritorno dell’uguale. Perché “una e la stessa è la via all’in su e la via all’in giù”. (Eraclito, framm. 60)

Raggiungere il Centro significa raggiungere la parte di noi immobile, immutabile, eterna. Raggiungere il Centro percorrendo la via della conoscenza significa collegare le apparenze al Centro in modo stabile e sicuro.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: