La differenza

Dou Gerrit, L'astronomo (1650)

Dou Gerrit, L’astronomo (1650)

L’Eterno ritorno è la via di sempre, perché è evidente che tutto ritorna: le costellazioni in cielo, i fiori ogni primavera, le piante e gli animali dalle loro matrici, eccetera

L’Eterno ritorno dell’uguale è la stessa via, ma illuminata e segnalata.
Illuminazione e segnalazione sono opere della filosofia, anzi sono la filosofia stessa, la sua essenza; e il filosofo è chi la percorre vedendo e sapendo.
Perciò Eterno ritorno dell’uguale.

C’è un eterno ritorno – ritorno delle stelle in cielo, e delle piante e animali sulla terra – che è quello della natura. E un eterno ritorno dell’uguale che è ciò che ha aggiunto la cultura. Ha aggiunto “uguale”: il ritornante è “lo stesso” che è già stato e che sarà. C’è il sigillo “lo stesso” a ogni giro, un ritorno, un riveder le stelle.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: