Perplessità 2

Jackson Pollack, Grigiore dell'oceano (1953)

Jackson Pollock, Grigiore dell’oceano (1953)

Dall’intervista di Maria Antonietta Calabresi al Nobel per la Fisica Samuel Ting (Corriere della Sera, 17 agosto 2014):

Che cos’è la materia oscura?
L’universo ha avuto inizio 14 miliardi di anni fa con il Big Bang e noi sappiamo che al tempo zero esistevano sia le particelle di materia che le loro gemelle speculari di antimateria: l’atomo e l’antiatomo, l’elettrone e l’antielettrone (più comunemente chiamato positrone). E così via. La materia oscura non è né la materia né l’antimateria a noi nota: ha una massa, non assorbe la radiazione né la luce.

Perché cercate la materia oscura?
La sua esistenza è stata ipotizzata per spiegare i fenomeni che il Modello Standard non prevede. Come ad esempio la lentezza della rotazione delle galassie a spirale, che dovrebbero ruotare a una certa velocità e invece sono molto più lente, sei volte più lente.

Perché cercate anche l’antimateria?
Ci chiediamo perché dopo il primo milionesimo di secondo successivo al Big Bang, la materia abbia “prevalso” sul suo opposto, l’antimateria − l’atomo sull’antiatomo, l’elettrone sull’antielettrone − e dato vita in pochi minuti all’Universo così come lo conosciamo. Cerchiamo tracce dell’antimateria primordiale. La materia oscura potrebbe essere una causa della “sparizione” dell’antimateria.

Leggendo quest’intervista noi, dediti alla filosofia ma con uno sguardo attento alla Fisica (d’altronde fino a Galileo la Fisica era Filosofia fisica, cioè una figlia, che poi s’è fatta enorme, ricca e potente e s’è staccata), siamo contenti ma perplessi. Contenti perché la Fisica si è riavvicinata alla metafisica, alla sapienza, alla poesia, alla religione, portando la sua dote: la sperimentazione. Ma anche perplessi per il linguaggio usato, che quando è sul limite, non ha ancora raggiunto la chiarezza e distinzione degli altri.
Infatti per Samuel Ting al tempo zero del Big Bang, cioè prima che il gran botto avvenisse, esistevano “sia le particelle di materia che le loro gemelle speculari di antimateria”. Ma com’è possibile se la materia è il prodotto di quell’esplosione che “ha dato vita in pochi minuti all’universo così come lo conosciamo”? Perciò la perplessità.
Invece per la filosofia, prima della fisica non c’è ancora Fisica ma la Metafisica.
Per la sapienza occidentale, prima delle “cose” c’è l’Ápeiron di Anassimandro o il Fuoco di Eraclito.
Per la sapienza orientale, prima delle “diecimila creature” c’è il Tao. O ci sono le notti di Brahma che sogna universi che si estinguono, e i risvegli di Brahma da cui rinascono.
Per le religioni del Libro, prima del Mondo c’è Dio e il Fiat della creazione dal nulla, o da qualcosa, da un tohuwabohu originario che sembra simile alla materia oscura.

In quanto a noi, autori di questo blog, il nostro contributo a quel misterioso Inizio è espresso da vari segnali che abbiamo incontrato percorrendo la Via dell’eterno ritorno dell’uguale. Dice uno di essi:
“Eravamo seduti in auto Roberta ed io, e si aspettava./ Lei aveva appena ritirato il suo libro di religione/ della prima media e lo guardava./ Io invece pensavo a voce alta e mi dicevo:/ ciò che si vede è il risultato di un’elaborazione/ che viene proiettato e colto./ Il cervello è l’elaboratore e i sensi ricevono e trasmettono./ Trasmettono quest’immagine che chiamiamo mondo/ ma che cosa ricevono, e da dove e da chi?/ E Roberta additando il suo libro mi rispose: da Lui./ Avevo immaginato anch’io quella risposta due mesi prima/ e avevo così annotato quel pensiero:/ ‘Mi sembra che sia Dio che batte i tasti/ di quello che poi appare nella mente./ Sono le battiture che ignoriamo/, noi vediamo soltanto i risultati’”.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: