Mondo

Marc Chagall, La vita (1964)

Il sogno è il mondo che emerge dallo stato di sonno.
La realtà è il mondo che emerge dallo stato di veglia.
Quel che emerge è l’apparenza.

Si dice che il mondo è “vero” perché non si perde mai, e non si perde
mai perché ha continuamente sentinelle e osservatori che si danno
il cambio sulla scena e attendono ad esso, lo sostengono,
lo sorvegliano, lo curano; ed è tanto più vero quanto più
sono numerosi.
Diverso è il sogno che ha normalmente un solo osservatore e perciò
si perde e si dice che non è “vero”.

Sembra il mondo un tentativo (finora) riuscito di trattenerlo e
mantenerlo così multiforme, colorato, numeroso, con stelle in cielo e
piante e animali sulla terra. E finché ci sarà la specie umana
rimarrà così. Poi, se essa muterà o andrà esaurendosi,
cambierà questa visione fino a sciogliersi anch’essa,
o diventare un’altra se ci sarà chi vede con altri occhi.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: